SIT:SIT approva i risultati dei 9 mesi: utile netto adjusted a 15,8 milioni, EBITDA a 42 milioni. Confermata la guidance 2021

10/11/2021

Oggi il CDA di SIT S.p.A. ha approvato i risultati dei primi 9 mesi del 2021. Federico de’ Stefani, AD e Presidente della società, ha dichiarato:

Nei primi nove mesi dell’anno abbiamo confermato il trend di crescita sui mercati esteri, trainati dall’Heating e dal Water Metering” ha dichiarato de’ Stefani. “L’incertezza e la volatilità della supply chain sono stati affrontati grazie ad un team internazionale che ha consentito di mitigare l’impatto dello shortage sulla produzione e sulle consegne. Nei prossimi mesi, stante il perdurare di questo scenario, il contributo di questo team continuerà ad essere fondamentale. Abbiamo continuato ad investire tempo e risorse nel sostenere la ricerca e sviluppo per mantenere la nostra leadership e dare il nostro contributo alla transizione energetica. E’ di grande soddisfazione la partecipazione di MeteRSit, società del gruppo che sviluppa e produce smart gas meters, alla conferenza COP26 con il Dipartimento dello Sviluppo Economico, dell’Energia e del Business del Governo britannico (BEIS), istituzione con la quale abbiamo avviato da diverso tempo una proficua collaborazione nella sperimentazione di apparecchi che utilizzino l’idrogeno ad uso residenziale”.

Nei primi nove mesi 2021 SIT ha conseguito:

  • Ricavi consolidati pari a Euro 286,2 milioni (+26,1% rispetto allo stesso periodo 2020, +19,4% a parità di perimetro);
  • Vendite della Divisione Heating per Euro 220,9 milioni (+26,7% rispetto ai primi nove mesi 2020);
  • Vendite della Divisione Metering per Euro 62,0 milioni (+22,6% rispetto ai primi nove mesi 2020), di cui vendite Smart Gas Metering per Euro 46,7 milioni e Water Metering per Euro 15,3 milioni;
  • EBITDA consolidato pari a Euro 42,0 milioni (+29,5% rispetto ai primi nove mesi 2020);
  • Utile netto adjusted consolidato pari a Euro 15,8 milioni, 5,5% dei ricavi, contro Euro 11,8 milioni, 5,2% dei ricavi dei primi nove mesi 2020;
  • Cash flow operativo pari a Euro +7,0 milioni dopo investimenti per Euro 19,6 milioni;
  • Posizione finanziaria netta al 30 settembre 2021 pari a Euro 123,7 milioni (era Euro 116,1 milioni a fine 2020).

Nel terzo trimestre 2021 i risultati sono:

  • Ricavi consolidati pari a Euro 96,0 milioni (+2,5% rispetto al terzo trimestre 2020, -3,2% a parità di perimetro);
  • Vendite della Divisione Heating per Euro 76,2 milioni (+9,4% rispetto terzo trimestre 2020);
  • Vendite della Divisione Metering per Euro 18,8 milioni (-19,5% rispetto al terzo trimestre 2020), di cui vendite Smart Gas Metering per Euro 13,5 milioni e Water Metering per Euro 5,3 milioni;
  • EBITDA consolidato pari a Euro 13,1 milioni contro Euro 17,2 milioni del terzo trimestre 2020.

Nell sezione ‘Allegati’ è disponibile per download il comunicato stampa con tutti i dettagli.